Le stelle Michelin brillano in Campania

Le stelle Michelin brillano in Campania

Autore: Vera De Luca/venerdì 16 novembre 2012/Categorie: Territori , Campania

Rate this article:
5.0

Ad entrare nell’Olimpo, secondo la Guida Rossa Michelin, la più prestigiosa guida gastronomica internazionale, che attribuisce ai ristoranti giudicati meritevoli in base ad una somma di criteri di valutazione (scelta dei prodotti, personalità della cucina, padronanza delle tecniche di cottura e rapporto qualità/prezzo), sono: Il Riccio di Anacapri; l'Indaco dell'albergo Regina Isabella di Lacco Ameno, ad Ischia; Il Comandante dell'hotel Romeo di Napoli; L'Accanto del Grand Hotel Angiolieri di Vico Equense; Le Colonne di Caserta; Le Trabe di Paestum; Il Flauto di Pan dell'hotel Villa Cimbrone di Ravello e La Taverna del Capitano a Marina del Cantone, che scende da due a una stella. Perdono invece l'unica stella che avevano La Cantinella di Napoli e Il Melograno di Forio d'Ischia. 

Novità nella novità è la stella Michelin conquistata da un ristorante di un albergo:   “Il Comandante” del Romeo Hotel di Napoli, che deve naturalmente il suo nome ad Achille Lauro “il Comandante” per eccellenza di una grande compagnia di navigazione, che aveva il suo quartier generale proprio a Via Cristoforo Colombo dove è ora l’Albergo Romeo e dove è stato per tanti anni l’editore del nostro indimenticabile quotidiano “Roma” dell’epoca dei fantastici direttori: Giovannini e Buscaroli.  Ritornando al riconoscimento di oggi per il direttore Stefano Petrucelli la meritata “stella” va a premiare lo chef e tutto l’impegno profuso dalla squadra.  «La Stella Michelin - egli afferma - è un ottimo punto di partenza per tutti i professionisti che lavorano ogni giorno al Romeo hotel e che contribuiscono a fare di questo albergo un esempio contemporaneo e dinamico di accoglienza di lusso internazionale».

 Il riconoscimento arriva al ristorante a meno di un anno dall’insediamento dello chef executive, il torrese Salvatore Bianco, giunto al Romeo hotel nel febbraio 2012. Giovane, ma con alle spalle una forte esperienza nelle migliori cucine d’Italia, esprime in cucina tutto il suo estro attraverso piatti  costruiti con materie prime di grande qualità.  Bianco si è formato in cucine importanti da Capri a St. Moritz, passando per Sorrento, il Chianti senese, Port’Ercole, Milano e Roma.
 Tutto parte dalla selezione e dal rispetto delle materie prime, dalla ricerca di combinazioni inedite che non alterano sapori e suggestioni, dalla cura di ogni più piccolo dettaglio. Il risultato che ottiene il nostro cuoco di gran classe sono piatti equilibrati, curati ed eleganti nella presentazione, tipicamente mediterranei.  

Naturalmente non ci può sfuggire di parlare del ristorante “Il Comandante” che brilla di luce propria al decimo piano dell’hotel a cinque stelle con le sue ampie vetrate spalancate sul golfo di Napoli. La sala può ospitare fino a 52 posti. Quattro tavoli hanno vista sulla cucina e una parete di vetro proiettata sulla città e la collina di San Martino; gli altri guardano la baia e il porto di Napoli. Il ristorante incarna le molteplici anime di Napoli con un ambiente elegante in cui si mescolano gli stili.

Spiccano le opere d’arte contemporanea dell’artista Lello Esposito, che per il Romeo ha realizzato due installazioni site-specific come un omaggio a Napoli e ai suoi simboli  e del maestro creativo Sergio Fermariello che ha realizzato i tavoli in acciaio “Frammenti di un naufragio”. In posizione centrale e privilegiata, con vista strepitosa sulla baia, c’è lo chef’s table, il tavolo curato direttamente dallo chef e impreziosito da un cannone di Arte Giapponese Periodo Edo - XIX secolo e da pregiate porcellane e tovagliato Hermes: qui gli ospiti (max 10 persone) si lasciano guidare completamente dall’estro e dalla professionalità dello chef con il menu degustazione “a mano libera”. 

Vera De Luca
Print

Numero di visite (2589)/Commenti (0)

Tags:
Vera De Luca

Vera De Luca

Altri posts di Vera De Luca

Please login or register to post comments.

Copyright 2018 by Assoc. SapereSapori Project- cf 91015210205 Termini Di Utilizzo Privacy