Categories:
Email:
User Name:
 Iscriviti   

Gustolandia consiglia:

associazione

 
Il giro del mondo con i suoi legumi

Il giro del mondo con i suoi legumi

Autore: Maddalena/giovedì 19 maggio 2016/Categorie: Territori , Info e News

Rate this article:
5.0
Nuovo e innovativo marchio interamente dedicato ai legumi, AMìO nasce nella sede ILTA a Venezia, lo stabilimento dove il gruppo multinazionale opera dal 2016 per il confezionamento delle produzioni commercializzate dalla società ‘tricolore’ ILTA Alimentare, avviata a Milano nel 2015, in concomitanza ad EXPO 2015, e insieme al gruppo di cui fa parte il brand è uno dei principali sponsor sostenitori delle iniziative promosse dall’ONU e dalla FAO con il programma dell’Anno Internazionale dei Legumi.

L’identità aziendale di AMìO, sviluppata da uno staff italiano che affianca i soci investitori e produttori associati nell’impresa commerciale, è animata da uno spirito di internazionalità in cui si trasmettono l’esperienza e la sensibilità di Theodore Margellos, cosmopolita e poliglotta fondatore di ILTA.

Cittadino svizzero di origine greca che oltre alla propria madre-lingua parla fluentemente inglese, francese, italiano e russo, Theodore Margellos è un imprenditore dotato di intuito e lungimiranza che da oltre 40 anni seleziona e vende legumi e cereali nei mercati di tutto il mondo.
Si è laureato in Economia e Commercio all’Università di Losanna e ha iniziato a lavorare a 21 anni presso le sedi di Parigi, Roma, Saint-Louis, New York e Ginevra della bicentenaria ‘Continental Grain Company’. A 28 anni ha avviato una propria attività indipendente, la ‘Hellenic Grain Co.’, che nel giro di soli 4 anni si è affermata come la maggiore azienda esportatrice di cereali e produzioni cerealicole della Grecia. Oltre al gruppo ILTA, che dall’avvio della prima in Canada nel 2011 si è rapidamente evoluto con le società costituite a Dubai, in Ucraina, in Russia e in Italia, tra i suoi successi in campo agroalimentare spicca l’impresa che ha condotto in Ucraina, dove nel 1989 ha stabilito un ufficio di rappresentanza e nel 1994, investendo 5 milioni US$ finanziati dalla EBRD (European Bank for Reconstruction and Development), ha fondato la ‘Oleina’, una società di produzioni agroalimentari che nel 2005 è stata stimata valere 220 milioni US$.
Anche ‘business angel’ della catena internazionale di ristoranti ‘L’Atelier de Joël Robuchon’, dal 2007 è editore della collana ‘Margellos World Republic of Letters’, una raccolta di libri scritti in inglese da autori di ogni parte del mondo, che pubblica in collaborazione con la Yale University, il prestigioso ateneo istituito nel 1701 a New Haven, nello stato USA del Connecticut.

Facendo tante esperienze professionali nel commercio e nella produzione di cereali e anche tramite molteplici esperienze culturali ed umane nei paesi di tutti i continenti in cui ha lavorato e abitato, Theodore Margellos ha assimilato, approfondito ed elaborato molte conoscenze che si riflettono e sintetizzano armonicamente nella collezione di legumi AMìO, realizzata dall’imprenditore e i suoi soci e collaboratori con l’idea, semplice e geniale, di dar forma espressiva alla biodiversità attraverso la specificità di ogni legume. Sulle confezioni, ognuna un pacchetto di legumi provenienti da una particolare parte del mondo, tra cui una serie da territori e località del Belpaese, sono descritte le caratteristiche, le qualità, le origini e la storia dei chicchi contenuti.

Attraverso la lettura della storia dei policromatici e poliedrici legumi, AMìO illustra una nuova mappa della Terra e scrive le pagine di un libro sull’antica filosofia della Natura e del futuro davvero possibile. Sul sito che presenta l’impresa è spiegato molto bene il concetto ispiratore di questa idea: “Viviamo in un mondo in cui sono sempre più le cose che ci uniscono e sempre meno quelle che ci dividono. Pensiamo che i legumi rappresentino alla perfezione questo cambiamento. I legumi ci nutrono da cinque millenni, e questo è il momento in cui ci cambieranno davvero. Capaci sia di sfamare che deliziare, poveri ma preziosi, molti credono che saranno il cibo del futuro. A tutti quelli che lo pensano vorremmo dire: benvenuti nel nostro mondo”.

 
di Maddalena Brunasti


AMìO -  | ILTA -

ANNO INTERNAZIONALE DEI LEGUMI :



 
Print

Numero di visite (6412)/Commenti (0)

Tags:
Gusto landia

Maddalena

Altri posts di Maddalena

Please login or register to post comments.

Copyright 2018 by Assoc. SapereSapori Project- cf 91015210205 Termini Di Utilizzo Privacy