Categories:
Email:
User Name:
 Iscriviti   

Gustolandia consiglia:

associazione

 
Fiocco rosa a Napoli per Konosfoglia e Vesuviella Borbonica

Fiocco rosa a Napoli per Konosfoglia e Vesuviella Borbonica

Cuori di sfogliatella presenta le nuove nate

Autore: Harry/giovedì 28 luglio 2016/Categorie: Territori , Campania

Rate this article:
No rating
Nel 1987 a Napoli ( e dove se no !) sul corso Novara, di fronte alla Stazione Centrale, nasceva il “Cuore di Sfogliatella” di Antonio Ferrieri nell’”Antica Pasticceria”. Il prelibato odore di sfogliatelle appena sfornate catturava e cattura  l’olfatto ed il palato del viandante. A Napoli - è noto - c’è sempre il tempo per un caffè, come non si può mancare all’appuntamento goloso con le sfogliatelle, magari per portarle in regalo ai parenti lontani.
Mercoledì 27, Ferrieri ha presentato le ultime nate: “Konosfoglia” e la “Vesuviella Borbonica”, nel corso di un convegno sulle eccellenze dolciarie del Regno delle Due Sicilie, moderato con garbo dalla giornalista Brunella Cimadomo.

Sono intervenuti il presidente del Movimento Neoborbonico, Gennaro De Crescenzo e  il presidente della Fondazione Il Giglio, Marina Carrese, che ha illustrato il progetto “Compra Sud”, al quale Cuori di Sfogliatella ha aderito. Si tratta di un patto tra produttori e consumatori meridionali, in nome della comune identità culturale per favorire la crescita delle imprese del Sud. «Solo con la memoria, l’orgoglio e il riscatto possiamo salvare Napoli, ha detto De Crescenzo, in nome della qualità».

Andiamo ora ad illustrare le caratteristiche delle nuove sfogliatelle,  la Vesuviella Borbonica, una sfogliatella a forma di vulcano, che rispetta le proporzioni con meno semola e più ricotta rispetto alla ricetta classica. Ideata anni fa da Cuori di Sfogliatella, con varianti all'arancia o al pistacchio di Bronte e il gelato Konosfoglia, si tratta di una novità esclusiva di casa Cuori di Sfogliatella che ha sostituito alla classica cialda del cono gelato, la sfoglia riccia tipica della sfogliatella rendendo poi personalizzabile il gusto in base alle richieste dei clienti. Il gusto infatti varia in base alla salsa di completamento scelta dal cliente che viene realizzata con estratti naturali e polpa di frutta. La decorazione con fragole, scaglie di cioccolato, pistacchi è lasciata al pasticciere/gelataio che offre la leccornia al banco.
Le proposte dedicate alle Due Sicilie sono state create tenendo conto delle caratteristiche della pasticceria campana e di quella siciliana, entrambe al top del settore dolciario. La versione dedicata al Regno delle Due Sicilie abbina la ricotta di pecora, utilizzata nel cannolo e nella cassata, utilizzata al 50%,  alla ricotta vaccina, utilizzata anche al 50%,  con la quale viene realizzata la sfogliatella partenopea.
E’ stato anche considerato che, oltre la storia in comune, la Campania e la Sicilia hanno entrambe un vulcano attivo che caratterizza la morfologia del territorio.
Oggi come nell’87 dinanzi alla Stazione Centrale di Napoli “Cuori di Sfogliatella” invita ad entrare nel cuore dolce della città, gustare la sua pasticceria, la sua rosticceria e il suo sublime caffè napoletano. Una sosta golosa che allevia il palato e l’umore, dando la possibilità, con la comoda confezione d’asporto, di portare con se un pezzo di Napoli in giro per il mondo diventando ambasciatore del gusto e della tradizione napoletana.


Harry di Prisco
Print

Numero di visite (5787)/Commenti (0)

Tags:
Harry

Harry

Altri posts di Harry

Please login or register to post comments.

Copyright 2019 by Assoc. SapereSapori Project- cf 91015210205 Termini Di Utilizzo Privacy