Categories:
Email:
User Name:
 Iscriviti   

Gustolandia consiglia:

associazione

 
I vini 2016 di IRVO Sicilia

I vini 2016 di IRVO Sicilia

Autore: Maddalena/giovedì 22 dicembre 2016/Categorie: Territori , Sicilia

Rate this article:
5.0
Quest’anno, in cui tra gli obiettivi il centro ricerche si era posto anche quello di produrre un “Vino della Legalità”, simbolo delle potenzialità di queste terre confiscate alla mafia, la vendemmia ha ripagato le aspettative degli investimenti nelle osservazioni in campo e nella trasformazione sperimentale per la valorizzazione di 21 varietà autoctone minori.
Rucignola, Alzano, Prunesta, Cutrera, Zu’ Matteo, Bracau, solo per fare qualche nome delle varietà utilizzate e che si trovano nel vigneto di “Verbumcaudo”, all’interno della “Banca del germoplasma della vite siciliana”, nata contestualmente ai programmi sviluppati dall’assessorato regionale all’Agricoltura.
Altre uve sono quelle provenienti da quota 1.200 mt slm nella zona delle Nebrodi, a Ucria, dove si trova un altro vigneto sperimentale dell’IRVO e le sue uve di Catarratto sono state le ultime ad essere vendemmiate.

Nel 2016 l’attività sperimentale di campo e di cantina dell’Istituto Regionale del Vino e dell’Olio ha promosso anche iniziative di aggiornamento della piattaforma ampelografica regionale, con prove su varietà ottenute per incrocio e per il recupero di varietà a pericolo di estinzione, nello specifico il Moscato Cerletti e condotto il progetto per la produzione dello Spumante dei Nebrodi (metodo classico) con microvinificazioni di uve Catarratto e Chardonnay, e un programma di ricerche per lo studio di modelli di gestione del vigneto con lo scopo di migliorare la qualità delle produzioni e di assistenza tecnica con specifiche prove destinate ad alcune aziende vitivinicole del trapanese.

Inoltre, durante l’anno la Cantina sperimentale di microvinificazione “G. Dalmasso” a Marsala ha svolto attività formative, soprattutto di carattere pratico, rivolte agli studenti del Corso di Laurea in Viticoltura ed Enologia dell’Università di Palermo, che continueranno anche durante le fasi di affinamento e di maturazione dei diversi vini prodotti, e a inizio del nuovo anno verranno organizzati incontri di degustazioni tecniche per trasferire al mondo produttivo i risultati delle diverse esperienze.

 «La Cantina sperimentale di microvinificazione è una realtà che funziona, e lo dimostrano i risultati raggiunti - ha commentato il direttore dell’IRVO, Vincenzo Cusumano - Inoltre, rappresenta uno dei fulcri dell’attività dell’ente a servizio del mondo produttivo vitivinicolo siciliano».

 


di Maddalena Brunasti

 IRVO Regione Sicilia -  Istituto Regionale del Vino e dell’Olio

Print

Numero di visite (5982)/Commenti (0)

Gusto landia

Maddalena

Altri posts di Maddalena

Please login or register to post comments.

Copyright 2019 by Assoc. SapereSapori Project- cf 91015210205 Termini Di Utilizzo Privacy