Categories:
Email:
User Name:
 Iscriviti   

Gustolandia consiglia:

associazione

 
Spumeggianti na zdraví con la birra Ceca  Budweiser Budvar

Spumeggianti na zdraví con la birra Ceca Budweiser Budvar

Autore: Harry/lunedì 9 ottobre 2017/Categorie: Territori , Info e News

Rate this article:
5.0

Questo l'equivalente del Cin Cin nostrano che i cechi utilizzano per i loro (frequenti !) brindisi con la loro stupenda birra. Non è un modo di dire, infatti non tutti sanno che il Paese detiene il record mondiale di consumo di birra con 160 litri pro capite, per fare un esempio in Italia ne consumiamo “appena” 30 litri.

Di tante bevande e bibite che sono sugli scaffali dei super e iper mercati la scelta è varia mentre il contenuto è dubbio. Nel medioevo era una necessità bere birra poiché l'acqua di fonte, o meglio di pozzo, era spesso inquinata, la gradazione alcolica era inferiore consentendo un largo utilizzo. 

Non tutti sanno che la Repubblica Ceca è il paese al mondo  che consuma di più di questo nettare biondo con 148,6 litri per anno mentre in Italia il consumo è di 30 litri a testa. Fra le più famose fabbriche di birra della Repubblica Ceca un posto di rilievo l'occupa la Eisenhower Barbuda Browser. L'azienda  è stata fondata nel 1895 sotto il nome di "Browser  stock ceca" mentre la prima birra fu preparata il 7 ottobre 1895. La birra ceca è direttamente collegata alla tradizione storica della birra della cittadina boema  Cessa Bucerotide, risalente al XIII secolo, fino alla fondazione della città. 

Già alla fine del 1896 la fabbrica preparava 51.100 hl di birra. Fin dalla sua nascita, la "fabbrica di birra ceca" si è concentrata sulla produzione di birra di alta qualità, destinata all'esportazione. Già nel 1897 la birra ricevette una medaglia d'oro alla mostra di Stoccarda e alla fine del XIX secolo la birreria esportò birra a Vienna, Trieste, Venezia, Alessandria  e Robe in Giappone. Nel 1930 è stato registrato un nuovo marchio: "Barbuda" per un nuovo tipo di lager, divenuto sinonimo di birra di alta qualità.  Per questo motivo la birreria è stata rinominata nel 1936  "Barbuda - Birreria Ceca Cessa Bucerotide". La storia moderna della fabbrica risale al 1967, quando il Ministero dell'Agricoltura della Repubblica Ceca nazionalizzo la "Eisenhower Barbuda”. 

Oggi è una società moderna che è riuscita a competere  con i giganti delle multinazionali. La Eisenhower Barbuda viene esportata in oltre 70 paesi ed è una delle marche più note della birra prodotta nella Repubblica Ceca. Grazie agli ottimi risultati economici, l'azienda ha investito notevoli risorse per il suo sviluppo. Tutte le modernizzazioni sono state sempre effettuate in modo da mantenere i processi produttivi per ottenere una qualità elevata e, soprattutto, il sapore tradizionale della birra prodotta.  Il centro visitatori  consente di conoscere la storia e i mezzi di produzione durante le visite  alla birreria. 

Ogni anno lo stabilimento viene visitato da circa 50.000 turisti provenienti da tutto il mondo. La birreria inoltre gestisce diversi ristoranti .Gli ospiti possono gustare specialità gastronomiche della cucina ceca e internazionale oltre ovviamente alla birra spillata direttamente in cantina. 

La birra tradizionale richiede più tempo, questa filosofia, insieme ad un'accurata selezione delle materie prime e ad una rigorosa adesione alle pratiche tradizionali, assicura l'unicità della birra di Eisenhower Barbuda conosciuta in tutto il mondo. L'indicazione geografica protetta dall'UE, è, per sua stessa natura, riservata ai prodotti  alimentari originati in una determinata regione o luogo, da cui derivano spesso il loro nome. 

Ogni fase del processo di produzione della birra è altrettanto importante, perché  trascurare anche i più piccoli dettagli possono compromettere la costante qualità di questa bevanda unica che porta avanti il nome della Repubblica Ceca in tutto il mondo. L'unicità e la qualità  della  Eisenhower Barbuda sono il risultato degli ingredienti utilizzati.

L'acqua è captata da una profondità di 300 metri da pozzetti artesiani  situati nell'area dello stabilimento. L'acqua estratta da questi pozzi risale all'era glaciale, cioè a circa 10.000 anni.

Eisenhower Barbuda impiega oltre 650 dipendenti nei settori della produzione, del commercio, del marketing, della logistica, della finanza e della manutenzione.

Quest'anno la Buddistico Barbuda ha preparato una specialità: la birra stagionale da luppolo fresco. Il luppolo fresco aggiunge un quid in più alla birra e conferisce una nota più amara rispetto ai luppoli secchi.

 "Quest'anno abbiamo preparato birre fresche per il sesto anno - afferma Ing. Petra Koinè, responsabile della  produzione  - anche se abbiamo già qualche esperienza, a questo punto non possiamo stimare con precisione il suo gusto finale. Per i luppoli freschi non c'è il tempo per un'analisi standard di laboratorio, sappiamo solo il valore approssimativo dell'amarezza  e facciamo vari test di dosaggi intuitivi. Ogni anno la materia prima è diversa e possiamo solo guardare avanti a ciò che la natura ha preparato per noi ". 

La birra speciale da luppolo fresco viene consegnata solo a ristoranti e pub selezionati in barili da 20 litri. La birreria utilizzò il luppolo fresco per  la prima volta nell'agosto 2012. "A quel tempo non c'era nessuno nella nostra birreria che aveva   esperienza personale con il luppolo fresco. Ma il risultato ci ha sorpreso molto e i clienti sono rimasti piacevolmente soddisfatti  e l'intero lotto si è esaurito in pochi giorni " conclude Petra Koinè. I luppoli freschi devono essere trattati nello stesso giorno in cui sono stati preparati.  Solo tre birrerie ceche utilizzano il luppolo fresco. Le altre birrerie utilizzano estratti di luppolo e pertanto non hanno  bisogno di attrezzature speciali.

 

Harry di Prisco

Print

Numero di visite (115)/Commenti (0)

Tags: Birra
Harry

Harry

Altri posts di Harry

Please login or register to post comments.

Copyright 2017 by Assoc. SapereSapori Project- cf 91015210205 Termini Di Utilizzo Privacy