Categories:
Email:
User Name:
 Iscriviti   

Gustolandia consiglia:

associazione

 
IL TOC IN BRAIDE

IL TOC IN BRAIDE

Autore: Gusto landia/mercoledì 20 marzo 2013/Categorie: Territori , Info e News

Rate this article:
5.0
Questa settimana all'interno della sezione Indirizzi Gustosi del blog ilbuonodelfriuli.attems.it si parla del TOC IN BRAIDE piatto della tradizione carnica, scelto nel 2011 come “piatto speciale della tradizione” per rappresentare la gastronomia del Friuli Venezia Giulia nella Giornata Mondiale del Turismo.

L'articolo racconta come questa preparazione debba la sua fortuna al grande cuoco stellato Gianni Cosetti che ha reintepretato il piatto e ne ha tradotto il nome dialettale in l’intingolo del podere. Infine, vengono forniti gli indirizzi di alcuni ristoranti dove andare a degustare il toc in braide.

Di seguito l’articolo integrale:
Il toc in braide è un piatto unico originario della Carnia che rappresenta la gastronomia del Friuli Venezia Giulia, scelto nel 2011, in occasione della Giornata Mondiale del Turismo, come “piatto speciale della tradizione” dalla Confcommercio - Fipe Fvg.  Alcuni ristoratori servono il toc in braide come antipasto rimanendo fedeli alla ricetta base fatta di polenta ottenuta con farina di mais, latte e acqua servita su una crema di formaggi: ricotta e formaggio di malga fresco.
Il piatto deve però la sua fortuna a Gianni Cosetti, il cuoco stellato del Roma di Tolmezzo che nel volume Vecchia e Nuova Cucina di Carnia ha reinterpretato questa antica ricetta (e molte altre) traducendo il nome dialettale in italiano. È nato così l’intingolo (toc) del podere. "L'invenzione" di Cosetti stava nell'accostare al piatto tradizionale, a base di polenta e crema di formaggi, nel fiorire della primavera punte di asparagi abbinate a Tocai, oppure una sapida frittura di capretto con Chardonnay; in estate una fettina di Torçhon di foie gras e Malvasia mentre nelle stagioni più fredde una trifola di funghi abbinati al Pinot Bianco oppure fette sottilissime di tartufo bianco accompagnate da Sauvignon.
Insomma un toc in braide per ogni stagione che certamente ha contribuito alla diffusione di questa preparazione che si riferisce al grande "ricettario" della civiltà e del cibo friulano.

Vi consigliamo tre indirizzi dove andare a degustare il toc in braide:
 
Bibendum
Remanzacco Udine
Piazza Angeli, 3 Loc. Orzano
t. 0432 649055
bibendum@orzano@gmail.com


Hotel La Perla
Ravascletto Udine
Via S. Spirito, 43
t. 0433 66039
www.laperlahotel.eu
 
Hotel Patriarchi
Aquileia Udine
Via G. August, 12
t. 0431 919595
www.hotelpatriarci.it

BLOG IL BUONO DEL FRIULI
Il Friuli, un territorio che parla di sè attraverso i suoi vini, i suoi cibi, le sue radici nella tradizione da cui fioriscono il presente, la sua gente e le sue facce. Il Buono del Friuli è il racconto di tutto questo. Un luogo della rete dove vengono pubblicati con periodicità settimanale (da febbraio 2012) articoli originali, redatti da giornalisti, sui buoni vini e i buoni cibi, certamente, ma anche su indirizzi e itinerari gustosi. Una chiave di lettura attuale su una Regione generosa e ricca di storie buone.
http://ilbuonodelfriuli.attems.it


UNA TERRA DI GUSTO
Il buon vino - Il buon cibo - I buoni eventi - Indirizzi Gustosi - L’itinerario - Luoghi Golosi - Voci di gusto - Le buone nuove

I temi trattati nelle otto diverse rubriche ruotano intorno alle peculiarità dell’enogastronomia friulana. Punto di partenza sono i vini, per poi indagare di volta in volta gli abbinamenti con il meglio della produzione agricola indicando dove degustarli o acquistarli, andando, soprattutto, a ritrovare le tracce culturali e antropologiche, le testimonianze e i luoghi che ne spieghino le origini. E poi, gli appuntamenti golosi e le buone notizie intorno al vino e al cibo. Di vino ci parla soprattutto Gianni Napolitano, enologo di Attems. E ancora il ritratto dei prodotti alimentari che hanno contribuito a portare nel mondo il nome di questa terra. Intervistiamo le donne e gli uomini che raccontano i prodotti enogastronomici, la loro storia e il loro valore culturale e segnaliamo gli indirizzi dove gustare quel piatto, dove quella ricetta tipica è meglio interpretata o rinnovata fino a comporre un viaggio nel viaggio, un lungo itinerario da fare in auto, in bicicletta, a piedi oppure in barca o sugli sci.

Print

Numero di visite (4245)/Commenti (0)

Gusto landia

Gusto landia

Altri posts di Gusto landia

Please login or register to post comments.

Copyright 2020 by Assoc. SapereSapori Project- cf 91015210205 Termini Di Utilizzo Privacy